Gentile Cliente,

fin dall’inizio di questa emergenza abbiamo utilizzato tutte le nostre risorse e competenze per gestire con la massima professionalità ed attenzione prima di tutto il ritorno a casa dei nostri clienti poi la gestione delle prenotazioni in essere, compatibilmente con il susseguirsi degli eventi ed in linea con le disposizioni delle autorità.

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato il 7 Ottobre 2020 la proroga dello Stato di Emergenza sul territorio nazionale fino al 31 Gennaio 2021. Il 13 Ottobre è stato varato un nuovo DPCM in vigore dal 14 Ottobre al 13 Novembre che regola gli spostamenti da/per l’estero secondo una lista di Paesi sotto riportati:

  • A: San Marino e Città del Vaticano: nessuna limitazione
  • B: PAESI UE (tranne quelli che sono indicati negli elenchi C e D), SCHENGEN, Andorra, Principato di Monaco, Azzorre, Madeira: sono consentiti senza necessità di motivazione, quindi anche per TURISMO, e senza obbligo di isolamento al rientro, gli spostamenti da/per i Paesi dell’UE. Rimane l’obbligo di compilare un’autodichiarazione.
  • C: Belgio, Francia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Spagna, Cipro, Martinica, Guadalupa, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord: sono consentiti gli spostamenti per qualsiasi ragione da/per questi Paesi ma, al rientro in Italia, vige l’obbligo di presentare un’attestazione di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo o in alternativa di sottoporsi al tampone entro 48 ore dall’ingresso nel territorio Nazionale.
  • D: Australia, Canada, Georgia, Giappone, Nuova Zelanda, Romania, Ruanda, Repubblica di Corea, Thailandia, Tunisia, Uruguay: sono consentiti gli spostamenti da/per questi Paesi senza necessità di motivazione, quindi anche per TURISMO. Tuttavia, al rientro in Italia, è necessario sottoporsi ad isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria
  • E: Resto del mondo: gli spostamenti da/per il resto del mondo sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni, quali: lavoro, motivi di salute o di studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
    Non sono quindi consentiti spostamenti per turismo. 

Siamo in un momento molto imprevedibile ed in continua evoluzione: vi terremo aggiornati sulle nuove “aperture” non appena ne saremo a conoscenza.

Ultimo aggiornamento: 16/10/2020 ore 19.30